Questo sito utilizza cookie utili al suo funzionamento, allo scopo di migliorare il servizio offerto. Per maggiori informazioni consultare l'informativa sui cookies
Proseguendo la navigazione si considera accettato il loro utilizzo. 

  • Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna
  • Papa Francesco nell' Aula Magna della Facoltà Teologica
  • Inaugurazione nuovo Anno Accademico
  • Sala consultazione della biblioteca
  • Targa commemorativa della visita di papa Francesco in Facoltà
  • Bacheca della Facoltà

FF105 Filosofia della natura e della scienza (M-FIL/02)

- Prof. Don GIUSEPPE TILOCCA - 4 ore / 6 ECTS

La filosofia della natura è una disciplina speciale della metafisica generale avente per oggetto materiale l’universo degli enti fisici con le loro particolari strutture, proprietà e relazioni causali, considerati (oggetto formale) al livello della loro ontologia fondamentale.
Nel presente corso, essa è posta in relazione alla filosofia della scienza che ha come ambito di studio la ricerca dei fondamenti logici ed epistemologici delle scienze naturali, fisiche e matematiche. Con tale accostamento si vogliono prendere in esame le conseguenze venutesi a determinare con l’oblio della filosofia della natura in epoca moderna e la sua sostituzione con la filosofia della scienza in epoca contemporanea. Conseguenze che si manifestano nelle prospettive filosofiche dell’empirismo, del biologismo, del neopositivismo, per fare alcuni esempi, che, evitando deliberatamente come fonte di errore ogni visione metafisica del reale, forniscono una lettura parziale di tutti quegli argomenti che appartengono più propriamente all’ambito della filosofia della natura: origine e destino dell’universo, natura delle cose, del tempo e dello spazio, relazioni di causalità.
Raccogliendo la sfida che l’Enciclica Fides et ratio profila al n. 83, di “saper compiere il passaggio, tanto necessario quanto urgente, dal fenomeno al fondamento” per affermare una “filosofia di portata autenticamente metafisica, capace cioè di trascendere i dati empirici per giungere, nella sua ricerca della verità, a qualcosa di assoluto, di ultimo e di fondante”, sarà obiettivo di questo corso quello di concentrare la nostra attenzione sulla questione dei fondamenti sia epistemologici che ontologici degli enti fisici, per cercare di comprendere il difficile ma non impossibile rapporto di implicazione tra scienza e metafisica, e in ultimo tra scienza, metafisica e teologia.


BIBLIOGRAFIA: L. CARUANA, Fondamenti filosofici delle scienze naturali, Editrice Pontificia Università Gregoriana, Roma 2001; G. BASTI, Filosofia della Natura e della Scienza. 1. I fondamenti, Lateran University Press, Roma 2002; E. AGAZZI, Filosofia della Natura. Scienza e cosmologia, Edizioni Piemme, Casale Monferrato 1995. Ulteriori indicazioni bibliografiche verranno segnalate durante il corso.